• Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso D.P.R. n. 633/1972 N.B.

    Sono tenuti a quest'adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d'imposta sia quelli soggetti passivi Iva, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell'esercizio di attività non commerciali.

    ADEMPIMENTO Dichiarazione mensile dell'ammontare degli acquisti intracomunitari di beni registrati nel mese precedente, dell'ammontare dell'imposta dovuta e degli estremi del relativo versamento (Modello INTRA 12)
    COME SI VERSA Esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello INTRA 12 disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso D.P.R. n. 633/1972 N.B. Sono tenuti a quest'adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d'imposta sia quelli soggetti passivi Iva, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell'esercizio di attività non commerciali.
    ADEMPIMENTO Liquidazione e versamento dell'Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese precedente.
    COME SI PRESENTA Esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello INTRA 12 disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.
    CODICE TRIBUTO 622E – Iva sugli acquisti modello INTRA 12 - Art. 49 del DL n. 331/1993

    6043 - IVA sugli acquisti modello INTRA 12 - art. 49 del DL n. 331/1993

  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Operatori finanziari indicati all'art. 7, sesto comma, del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 605 (vale a dire Banche, società Poste Italiane S.p.a., gli Intermediari Finanziari, le Imprese di Investimento, gli Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio, le Società di Gestione del Risparmio, nonché ogni altro Operatore Finanziario)
    ADEMPIMENTO Comunicazione all'Anagrafe Tributaria dei dati, riferiti al mese solare precedente, relativi ai soggetti con i quali sono stati intrattenuti rapporti di natura finanziaria
    COME SI EFFETTUA Esclusivamente mediante invio telematico (utilizzando il servizio telematico Entratel o Internet)
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    Adempimenti contabili di fine mese tra i quali si segnalano le autofatture per scambi intracomunitari, la rilevazione dei chilometri sulle schede carburanti, adempimenti agenzie di viaggi.

     

     

    Scambi intracomunitari - Autofatture

    Il cessionario o committente di un acquisto intracomunitario o committente delle prestazioni di servizi intracomunitari, che non ha ricevuto la relativa fattura entro il mese successivo a quello di effettuazione dell'operazione, deve emettere entro il mese seguente, in Modello Redditi esemplare, la relativa fattura con l'indicazione anche del numero di identificazione attribuito, agli effetti dell'imposta sul valore aggiunto, al cedente o prestatore dallo Stato membro di appartenenza.

     

    Scheda carburanti - Rilevazione dei chilometri

    Ai sensi dell'art. 4, D.P.R. 10 novembre 1997, n. 444 l'ammontare complessivo delle operazioni annotate su ciascuna scheda mensile o trimestrale è registrato distintamente nel registro previsto dall' articolo 25 del D.P.R. n. 633 del 1972, entro il termine ivi stabilito. Prima della registrazione, l'intestatario del mezzo di trasporto, utilizzato nell'esercizio d'impresa, annota sulla scheda il numero dei chilometri rilevabile, alla fine del mese o del trimestre, dall' apposito dispositivo esistente nel veicolo.

    Si ricorda che i professionisti sono escludi da tale adempimento.

     

    Agenzie di viaggio e turismo

    Per le operazioni effettuate dalle agenzie di viaggio e di turismo per la organizzazione di pacchetti turistici, deve essere emessa fattura ai sensi dell'articolo 21, senza separata indicazione dell'imposta, considerando quale momento impositivo il pagamento integrale del corrispettivo o l'inizio del viaggio o del soggiorno se antecedente. Se le operazioni sono effettuate tramite intermediari, la fattura può essere emessa entro il mese successivo.

    Le agenzie organizzatrici per le prestazioni di intermediazione emettono una fattura riepilogativa mensile per le provvigioni corrisposte a ciascun intermediario, da annotare nei registri di cui agli articoli 23 e 25 entro il mese successivo, inviandone copia, ai sensi e per gli effetti previsti dal primo comma, secondo periodo, dell’articolo 21, al rappresentante, il quale le annota ai sensi dell’articolo 23 senza la contabilizzazione della relativa imposta.

     

    Fattura integrativa

    La fattura relativa all'acquisto intracomunitario deve essere numerata e integrata dal cessionario o committente con l'indicazione del controvalore in euro del corrispettivo e degli altri elementi che concorrono a formare la base imponibile dell'operazione, espressi in valuta estera, nonché dell'ammontare dell'imposta, calcolata secondo l'aliquota dei beni o servizi acquistati. La disposizione si applica anche alle fatture relative alle prestazioni di servizi intracomunitari, rese a soggetti passivi d'imposta nel territorio dello Stato. Se trattasi di acquisto intracomunitario senza pagamento dell'imposta o non imponibile o esente, in luogo dell'ammontare dell'imposta nella fattura deve essere indicato il titolo unitamente alla relativa norma.

     

    Schede carburanti

    La scheda deve essere istituita per ciascun veicolo a motore utilizzato nell'esercizio dell'attività d'impresa, dell'arte o della professione.

    Il periodo di riferimento della scheda carburante può essere mensile oppure trimestrale L'utilizzo di una scheda mensile o trimestrale non è da intendersi comunque correlato al periodo di liquidazione dell'IVA adottato dal contribuente, per cui, ad esempio, contribuenti trimestrali potrebbero tenere schede con periodicità mensile.

    Le annotazioni nella scheda carburante sono sostitutive della fattura. La scheda carburante costituisce una deroga al principio generale contenuto nel primo comma dell'art. 21 del D.P.R. n. 633/1972, secondo cui occorre emettere una fattura per ogni operazione rilevante I.V.A.

  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Soggetti passivi che facilitano, tramite l'uso di un'interfaccia elettronica quale un mercato virtuale, una piattaforma, un portale o mezzi analoghi, le vendite a distanza di telefoni cellulari, console da gioco, tablet PC e laptop
    ADEMPIMENTO Comunicazione delle cessioni di beni e prestazione di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato relative al mese precedente (Ottobre 2020) - N.B.: la comunicazione è facoltativa per tutte le operazioni per le quali è stata emessa una bolletta doganale e quelle per le quali siano state emesse o ricevute fatture elettroniche secondo le regole stabilite nel Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate prot. 89757/2018
    COME SI PRESENTA Esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato, secondo il tracciato e le regole di compilazione previste dalle specifiche tecniche allegate al Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 30 aprile 2018 prot.89757
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Operatori finanziari indicati all'art. 7, sesto comma, del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 605 (vale a dire Banche, società Poste Italiane S.p.a., gli Intermediari Finanziari, le Imprese di Investimento, gli Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio, le Società di Gestione del Risparmio, nonché ogni altro Operatore Finanziario)
    ADEMPIMENTO Comunicazione all'Anagrafe Tributaria dei dati, riferiti al mese solare precedente (Ottobre 2021), relativi ai soggetti con i quali sono stati intrattenuti rapporti di natura finanziaria
    COME SI PRESENTA Esclusivamente in via telematica utilizzando il software SID - Gestione Flussi Anagrafe Rapporti
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Contribuenti non titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche (Modelli 730/2021, REDDITI Persone Fisiche 2021)
    ADEMPIMENTO Versamento 6° rata dell'Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l'anno 2020 e di primo acconto per l'anno 2021

    Versamento 6° rata dell'addizionale regionale all'Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, dovuta per l'anno d'imposta 2020

    Versamento 6° rata dell'addizionale comunale all'Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l'anno 2020 e di primo acconto per l'anno 2021

    Versamento 6° rata dell'acconto d'imposta in misura pari al 20% dei redditi sottoposti a tassazione separata da indicare in dichiarazione e non soggetti a ritenuta alla fonte

    Versamento 6° rata dell'imposta sostitutiva sulle plusvalenze e sugli altri redditi diversi di cui alle lettere da C-bis) a C-quinquies del comma 1 dell'art. 67 del TUIR (D.P.R. n. 917/1986)

    Versamento 6° rata dell'imposta sul valore degli immobili situati all'estero, a qualsiasi uso destinati, risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l'anno 2020 e di primo acconto per l'anno 2021

    Versamento 6° rata, dell'imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all'estero, risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l'anno 2020 e di primo acconto per l'anno 2021

    Versamento 6° rata, dell'imposta sostitutiva operata nella forma della "cedolare secca", a titolo di saldo per l'anno 2020 e di primo acconto per l'anno 2021

     

    Versamento 6° rata dell'imposta sui redditi a tassazione separata, a ritenuta a titolo d'imposta o a imposta sostitutiva derivanti da pignoramento presso terzi dovuta dal creditore pignoratizio

    COME SI EFFETTUA Modello F24 con modalità telematiche.
    CODICI TRIBUTO 4001 - Irpef Saldo

    4033 - Irpef acconto - prima rata

    3801 - Addizionale regionale all'imposta sul reddito delle persone fisiche

    3844 - Addizionale comunale all'Irpef - Autotassazione – saldo

    3843 - Addizionale comunale all'Irpef - Autotassazione – acconto

    4200 - Acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata

    Interessi pagamento dilazionato imposte erariali

    1100 - Imposta sostitutiva su plusvalenze per cessione a titolo oneroso di partecipazioni qualificate

    1683 - Contributo di solidarietà di cui all'art. 2, comma 2, del D.L. n. 138/2011

    4041 - Imposta sul valore degli immobili situati all'estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato - Art. 19, comma 13, D.L. n. 201/2011, conv., con modif., dalla L. n. 214/2011, e succ. modif. - SALDO

    4044 - Imposta sul valore degli immobili situati all'estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato - Art. 19, comma 13, D.L. n. 201/2011, conv., con modif., dalla L. n. 214/2011, e succ. modif. - ACCONTO PRIMA RATA

    4043 - Imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all'estero dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato - Art. 19, c. 18, D.L. n. 201/2011 conv., con modif., dalla L. n. 214/2011, e succ. modif. – SALDO

    4047 - Imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all'estero dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato - art. 19, c. 18, DL n. 201/2011 conv., con modif., dalla L. n. 214/2011, e succ. modif. - ACCONTO PRIMA RATA

    1840 - Imposta sostitutiva dell'Irpef e delle relative addizionali, nonché delle imposte di registro e di bollo, sul canone di locazione relativo ai contratti aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all'abitazione - Art. 3, D.Lgs. n. 23/2011 - ACCONTO PRIMA RATA (cedolare secca)

    1842 - Imposta sostitutiva dell'Irpef e delle relative addizionali, nonché delle imposte di registro e di bollo, sul canone di locazione relativo ai contratti aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all'abitazione - Art. 3, D.Lgs. n. 23/2011 – SALDO (cedolare secca)

    4040 - Imposta sui redditi a tassazione separata, a ritenuta a titolo d'imposta o a imposta sostitutiva derivanti da pignoramento presso terzi dovuta dal creditore pignoratizio - Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 3 marzo 2010

    1668 - Interessi pagamento dilazionato imposte erariali

    3805 - Interessi pagamento dilazionato tributi regionali

    3857 - interessi pagamento dilazionato - autotassazione - addizionale comunale all'Irpef

  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Contribuenti NON titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, delle società di persone e degli enti ad esse equiparati e dell'Irap (Mod. REDDITI Persone Fisiche 2021 e REDDITI SP-Società di persone ed equiparate 2021 e dichiarazione IRAP 2021) che usufruiscono della proroga ISA
    ADEMPIMENTO Versamento 5° rata dell'Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l'anno 2020 e di primo acconto per l'anno 2021

    Versamento 5° rata dell'Irap risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l'anno 2020 e di primo acconto per l'anno 2021

    Versamento 5° rata dell'addizionale regionale all'Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, dovuta per l'anno d'imposta 2020

    Versamento 5° rata dell'addizionale comunale all'Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l'anno 2020 e di primo acconto per l'anno 2021

    Versamento 5° rata dell'acconto d'imposta in misura pari al 20% dei redditi sottoposti a tassazione separata da indicare in dichiarazione e non soggetti a ritenuta alla fonte

    Versamento 5° rata dell'imposta sostitutiva sulle plusvalenze e sugli altri redditi diversi di cui alle lettere da C-bis) a C-quinquies del comma 1 dell'art. 67 del TUIR (D.P.R. n. 917/1986) dovuta in base alla dichiarazione dei redditi

    Versamento 5° rata del contributo di solidarietà dovuto per l'anno d'imposta 2020 risultante dalla dichiarazione dei redditi annuale

    Versamento 5° rata dell'imposta sul valore degli immobili situati all'estero, a qualsiasi uso destinati, risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l'anno 2020 e di primo acconto per l'anno 2021

    Versamento 5° rata dell'imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all'estero, risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l'anno 2018 e di primo acconto per l'anno 2020

    Versamento 5° rata, dell'imposta sostitutiva operata nella forma della "cedolare secca", a titolo di saldo per l'anno 2020 e di primo acconto per l'anno 2021

    Versamento 5° rata dell'imposta sui redditi a tassazione separata, a ritenuta a titolo d'imposta o a imposta sostitutiva derivanti da pignoramento presso terzi dovuta dal creditore pignoratizio

    COME SI EFFETTUA Modello F24 con modalità telematiche.
    CODICI TRIBUTO 4001 - Irpef Saldo

    4033 - Irpef acconto - prima rata

    3800 - Imposta regionale sulle attività produttive – Saldo

    3812 - Irap - acconto - prima rata

    3801 - Addizionale regionale all'imposta sul reddito delle persone fisiche

    3844 - Addizionale comunale all'Irpef - Autotassazione – saldo

    3843 - Addizionale comunale all'Irpef - Autotassazione – acconto

    4200 - Acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata

    Interessi pagamento dilazionato imposte erariali

    1100 - Imposta sostitutiva su plusvalenze per cessione a titolo oneroso di partecipazioni qualificate

    6099 - Versamento IVA sulla base della dichiarazione annuale

    1683 - Contributo di solidarietà di cui all'art. 2, comma 2, del D.L. n. 138/2011

    4041 - Imposta sul valore degli immobili situati all'estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato - Art. 19, comma 13, D.L. n. 201/2011, conv., con modif., dalla L. n. 214/2011, e succ. modif. - SALDO

    4044 - Imposta sul valore degli immobili situati all'estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato - Art. 19, comma 13, D.L. n. 201/2011, conv., con modif., dalla L. n. 214/2011, e succ. modif. - ACCONTO PRIMA RATA

    4043 - Imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all'estero dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato - Art. 19, c. 18, D.L. n. 201/2011 conv., con modif., dalla L. n. 214/2011, e succ. modif. – SALDO

    4047 - Imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all'estero dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato - art. 19, c. 18, DL n. 201/2011 conv., con modif., dalla L. n. 214/2011, e succ. modif. - ACCONTO PRIMA RATA

    1840 - Imposta sostitutiva dell'Irpef e delle relative addizionali, nonché delle imposte di registro e di bollo, sul canone di locazione relativo ai contratti aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all'abitazione - Art. 3, D.Lgs. n. 23/2011 - ACCONTO PRIMA RATA

    1842 - Imposta sostitutiva dell'Irpef e delle relative addizionali, nonché delle imposte di registro e di bollo, sul canone di locazione relativo ai contratti aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all'abitazione - Art. 3, D.Lgs. n. 23/2011 – SALDO

    4040 - Imposta sui redditi a tassazione separata, a ritenuta a titolo d'imposta o a imposta sostitutiva derivanti da pignoramento presso terzi dovuta dal creditore pignoratizio - Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 3 marzo 2010

    1668 - Interessi pagamento dilazionato imposte erariali

    3805 - Interessi pagamento dilazionato tributi regionali

    3857 - interessi pagamento dilazionato - autotassazione - addizionale comunale all'Irpef

  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Contribuenti tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, delle società di persone e degli enti ad esse equiparati e dell'Irap (Modelli 730/2021, REDDITI Persone Fisiche 2021 e REDDITI SP-Società di persone ed equiparate 2021 e dichiarazione IRAP 2021).
    ADEMPIMENTO Versamento della 2° o unica rata dell'imposta sul valore degli immobili situati all'estero, a qualsiasi uso destinati, risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di acconto per l'anno 2021
    COME SI VERSA Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva
    CODICE TRIBUTO q 4034 - Irpef acconto seconda rata o acconto in unica soluzione
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Società fiduciarie con le quali sia stato stipulato un contratto di amministrazione degli immobili detenuti all'estero a titolo di proprietà o di altro diritto reale da persone fisiche residenti in Italia, e che abbiano ricevuto apposita provvista.
    ADEMPIMENTO Versamento della 2° o unica rata dell'imposta sul valore degli immobili situati all'estero, a qualsiasi uso destinati, a titolo di acconto per l'anno 2021
    COME SI VERSA Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche
    CODICE TRIBUTO q 4046 - Imposta sul valore degli immobili situati all'estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato - Art. 19, comma 13, D.L. n. 201/2011, conv., con modif., dalla L. n. 214/2011, e succ. modif. - Società fiduciarie - ACCONTO
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Persone fisiche residenti in Italia che detengono all'estero attività finanziarie a titolo di proprietà o di altro diritto reale, indipendentemente dalle modalità della loro acquisizione e quindi anche a se pervengono da eredità o donazioni
    ADEMPIMENTO Versamento della 2° o unica rata dell'imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all'estero a titolo di acconto per l'anno 2021
    COME SI VERSA Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva
    CODICE TRIBUTO q 4048 - Imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all'estero dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato - Art. 19, c. 18, D.L. n. 201/2011 conv., con modif., dalla L. n. 214/2011, e succ. modif. - ACCONTO SECONDA RATA O ACCONTO IN UNICA SOLUZIONE
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Locatori, persone fisiche, titolari del diritto di proprietà o di altro diritto reale di godimento su unità immobiliari abitative locate, per finalità abitative, che abbiano esercitato l'opzione per il regime della "cedolare secca"
    ADEMPIMENTO Versamento della 2° o unica rata dell'imposta sostitutiva nella forma della c.d. "cedolare secca", dovuta a titolo di acconto per l'anno 2021
    COME SI VERSA Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva
    CODICE TRIBUTO q 1841 - Imposta sostitutiva dell'Irpef e delle relative addizionali nonché delle imposte di registro e di bollo, sul canone di locazione relativo ai contratti aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all'abitazione - Art. 3, D.Lgs. n. 23/2011 - ACCONTO SECONDA RATA O ACCONTO IN UNICA SOLUZIONE
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Persone fisiche tenute ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi (modello REDDITI PF 2021) e che hanno deciso di continuare ad avvalersi del regime fiscale di vantaggio per l'imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità fino al completamento del quinquennio agevolato e comunque fino al trentacinquesimo anno di età
    ADEMPIMENTO Versamento della 2° o unica rata dell'imposta sostitutiva dell'Irpef e delle addizionali regionali e comunali dovuta a titolo di acconto per l'anno 2021
    COME SI VERSA Il versamento va fatto utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche
    CODICE TRIBUTO q 1794 - Imposta sostitutiva sul regime fiscale di vantaggio per l'imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità - ACCONTO SECONDA RATA O IN UNICA SOLUZIONE - Art. 27, D.L. 06/06/2011, n. 98, conv., con modif., dalla L. n. 111/2011
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Persone fisiche esercenti attività d'impresa, arti o professioni che applicano il regime forfetario agevolato di cui all'art. 1, commi da 54 a 89, della legge 23 dicembre 2014, n. 190
    ADEMPIMENTO Versamento della 2° o unica rata dell'imposta sostitutiva dell'IRPEF e delle addizionali regionali e comunali e dell'IRAP dovuta in base alla dichiarazione dei redditi REDDITI Persone Fisiche 2021, a titolo di acconto per l'anno 2021.
    COME SI VERSA Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche
    CODICE TRIBUTO 1791 - Imposta sostitutiva sul regime forfetario - Acconto seconda rata o in unica soluzione - art. 1, c. 64, legge n. 190/2014
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Contribuenti tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, delle società di persone e degli enti ad esse equiparati e dell'Irap (Modelli 730/2021, REDDITI Persone Fisiche 2021 e REDDITI SP-Società di persone ed equiparate 2021 e dichiarazione IRAP 2021)
    ADEMPIMENTO Versamento 2° o unica rata dell'imposta sostitutiva dell'Irpef e delle addizionali regionali e comunali con l'aliquota del 15% sui compensi derivanti dall'attività di lezioni private e ripetizioni svolte dai docenti titolari di cattedre nelle scuole di ogni ordine e grado, a titolo di acconto per l'anno 2021.
    COME SI VERSA Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche
    CODICE TRIBUTO 1855 - Imposta sostitutiva IRPEF e addizionali regionali e comunali sui compensi per lezioni private e ripetizioni - ACCONTO SECONDA RATA O UNICA SOLUZIONE - Art. 1, c. 13, legge n. 145/2018
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Soggetti Ires con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, da quelle in materia di Irap e dalla dichiarazione unificata annuale
    ADEMPIMENTO Versamento della 2° o unica rata dell'Ires dovuta a titolo di acconto per l'anno 2021
    COME SI VERSA Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche
    CODICE TRIBUTO 2002 - IRES Acconto seconda rata o acconto in unica soluzione
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    ADEMPIMENTO Versamento della 2° o unica rata dell'Irap dovuta a titolo di acconto per l'anno 2021, per le società di capitali Modello redditi SC
    COME SI VERSA Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche
    CODICE TRIBUTO 3813 - Irap acconto seconda rata o acconto in unica soluzione
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Società ed enti commerciali residenti in Italia, con periodo di imposta coincidente con l'anno solare, che operano nel settore della ricerca e della coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi emittenti azioni o titoli equivalenti ammessi alla negoziazione in un mercato regolamentato, individuati dall'art. 3, comma 1, della legge n. 7 del 2009
    ADEMPIMENTO Versamento della 2° o unica rata dell'addizionale Ires, dovuta a titolo di acconto per l'anno 2021
    COME SI VERSA Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche
    CODICE TRIBUTO q 2014 - Addizionale Ires 4% settore petrolifero e gas - Art. 3, c. 2, L. n. 7 del 06/02/2009 - Acconto seconda rata o in unica soluzione - Ris.n. 148/E del 09/06/2009
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Soggetti IRES che esercitano attività di produzione, distribuzione, vendita e rappresentazione di materiale pornografico e di incitamento alla violenza
    ADEMPIMENTO Versamento della 2° o unica rata dell'addizionale IRES nella misura del 25% sulla produzione e vendita di materiale pornografico o di incitamento alla violenza (c.d. tassa etica), a titolo di acconto per l'anno 2021
    COME SI VERSA Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche
    CODICE TRIBUTO q 2005 - Addizionale all’IRES - art. 31, c. 3, d.l. 185/2008 – Acconto seconda rata o in unica soluzione
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Società di capitali (società per azioni, società a responsabilità limitata e società in accomandita semplice) e soggetti assimilati (società ed enti di ogni tipo non residenti, con stabile organizzazione nel territorio dello Stato) che si qualificano "di comodo" (vale a dire "Società non operative" e "Società in perdita sistematica")
    ADEMPIMENTO Versamento della 2° o unica rata della maggiorazione di 10,5% dell'aliquota Ires di cui all'art. 75 del TUIR dovuta a titolo di acconto per l'anno 2021
    COME SI VERSA Il versamento va fatto, utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche
    CODICE TRIBUTO q 2019 - Maggiorazione IRES - ACCONTO SECONDA RATA O UNICA SOLUZIONE - art. 2, c. da 36-quinquies a 36-novies, D.L. 13/08/2011, n. 138, conv., con mod., dalla L. 14/09/2011, n. 148, e succ. modif.
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Soggetti obbligati alla presentazione della dichiarazione Modello Redditi PF, SP, SC, CNM, ENC e Irap e con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare
    ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per i contribuenti obbligati alla presentazione telematica della dichiarazione dei redditi e per coloro che, pur non obbligati, hanno scelto tale modalità, per trasmettere il modello Redditi PF 2021.

    Ultimo giorno utile per le società di persone ed enti equiparati per la presentazione telematica della dichiarazione dei redditi modello Redditi SP 2021.

    Ultimo giorno utile per i soggetti Ires con esercizio coincidente con l'anno solare per l'invio telematico della dichiarazione dei redditi modello Redditi SC 2021.

    Ultimo giorno utile per gli enti pubblici e privati diversi dalle società, compresi i trust, soggetti all’Ires, nonché società ed enti non residenti soggetti all’Ires per la presentazione telematica della dichiarazione dei redditi modello Redditi ENC 2021.

    Ultimo giorno utile per i soggetti obbligati alla presentazione della dichiarazione Irap 2021 per effettuare l'invio telematico, direttamente o tramite intermediari abilitati.

    I soggetti ammessi alla tassazione di gruppo di imprese controllate residenti e i soggetti ammessi alla determinazione dell’unica base imponibile per il gruppo di imprese non residenti, con esercizio coincidente con l’anno solare, devono effettuare la presentazione esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, del modello CNM 2021. Il modello deve essere presentato dalla società o ente controllante in forma autonoma, non potendo essere inserito nel modello Redditi SC 2021.

    MODALITA’ Esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando i canali Fisconline o Entratel
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Soggetti passivi dell'Imposta sul Valore Aggiunto (IVA)
    ADEMPIMENTO Comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA effettuate nel terzo trimestre solare del 2021, da effettuare utilizzando il modello "Comunicazione liquidazioni periodiche IVA"
    COME SI PRESENTA Esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato, seguendo le modalità descritte nell'allegato A al Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 21 marzo 2018 prot. 62214
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Enti associativi interessati alla presentazione del modello EAS per il periodo d'imposta 2021 ma che non hanno trasmesso tempestivamente detto modello e per i quali sussistono i presupposti per la regolarizzazione previsti dall'art. 2, comma 1, del D.L. n. 16 del 2012 e dalla Circolare n. 38/E del 2012
    ADEMPIMENTO Ultimo giorno utile per la presentazione del modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini fiscali da parte degli enti associativi (c.d. modello EAS), per l'anno d'imposta 2021, avvalendosi della remissione in bonis ex art. 2, comma 1, del D.L. n. 16 del 2012. N.B.: Ai fini del perfezionamento dell'istituto in esame è necessario versare, contestualmente alla presentazione tardiva della comunicazione, la sanzione in misura pari ad EUR 250,00 nonché possedere i requisiti sostanziali previsti dalla normativa di riferimento
    COME SI PRESENTA Esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediario, utilizzando il prodotto informatico reso disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate e contestuale versamento della sanzione di EUR 250,00 tramite modello "F24 Versamenti con elementi identificativi" (F24 ELIDE, senza possibilità di ravvedimento) con modalità telematiche. N.B. La sanzione deve essere versata senza possibilità di effettuare compensazione con crediti eventualmente disponibili e non può essere oggetto di ravvedimento
    CODICE TRIBUTO
    • 8114 - Sanzione di cui all'art. 11, comma 1, D.Lgs. N. 471/1997, dovuta ai sensi dell'art. 2, comma 1, del D.L. n. 16/2012 - RIMESSIONE IN BONIS
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Datori di lavoro già tenuti a presentare la denuncia contributiva mod. DM10/2 e/o la denuncia mensile dei dati retributivi EMENS. Sono quindi obbligati ad adempiere i datori di lavoro tenuti alla compilazione della parte C, dati previdenziali e assistenziali INPS del modello 770 Semplificato, nonché i committenti e gli associanti in partecipazione per i lavoratori iscritti alla Gestione Separata. La denuncia UNIEMENS Individuale deve essere presentata anche per i lavoratori per i quali sono dovute solo le contribuzioni minori (es. i lavoratori iscritti all’ENPALS; i giornalisti iscritti all’INPGI; gli operai agricoli a tempo indeterminato dipendenti delle cooperative disciplinate dalla L. n. 240/1984, per i quali i contributi C.I.G., C.I.G.S., mobilità e ANF venivano versati con il sistema DM), nonché dai soggetti che non rivestono la qualifica di sostituti d’imposta (Ambasciate, Organismi internazionali, aziende straniere che occupano lavoratori italiani all'estero assicurati in Italia).
    ADEMPIMENTO Comunicazione dei dati retributivi e contributivi, nonché delle informazioni necessarie per l’implementazione delle posizioni assicurative individuali e per l’erogazione delle prestazioni
    COME/DOVE SI VERSA Trasmissione diretta o attraverso uno degli intermediari abilitati (consulente del lavoro, associazione di categoria, dottore commercialista, ecc.) entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di competenza. Per i lavoratori dipendenti il mese di competenza è quello cui si riferisce la busta paga (criterio di competenza), per i lavoratori parasubordinati il mese in cui è stato erogato il compenso (criterio di cassa).
  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Aziende dei settori dello spettacolo e dello sport.
    ADEMPIMENTO Presentazione della denuncia mensile unificata delle somme dovute e versate relative al mese precedente, dei lavoratori occupati, del periodo lavorativo e della retribuzione percepita da ognuno di essi.
    COME/DOVE SI

    VERSA

    L’inoltro dei dati relativi alla denuncia contributiva mensile unificata può essere effettuato in due modalità:

    ­    attraverso la procedura on-line fruibile dal portale dell’Enpals;

    ­    attraverso la trasmissione telematica dei flussi contributivi in formato XML.

    Le imprese che non fossero in condizione di utilizzare le procedure informatiche possono rivolgersi agli Uffici della SIAE presentando i modelli cartacei debitamente compilati.

  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI I soggetti titolari di partita IVA esercenti attività di lavoro autonomo non iscritti ad alcuna forma previdenziale.
    ADEMPIMENTO I soggetti titolari di partita IVA iscritti alla Gestione Separata INPS lavoratori autonomi effettuano il versamento del secondo acconto.
    COME/DOVE SI VERSA I soggetti obbligati devono versare il secondo acconto per l'anno 2021 pari al 40% dell'importo dovuto per il 2020.

    Il versamento deve essere effettuato esclusivamente mediante modalità telematiche.

    I versamenti di cui all'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, sono eseguiti:

    a)    esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle entrate, nel caso in cui, per effetto delle compensazioni effettuate, il saldo finale sia di importo pari a zero;

    b)    esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle entrate e dagli intermediari della riscossione convenzionati con la stessa, nel caso in cui siano effettuate delle compensazioni e il saldo finale sia di importo positivo;

    c)    esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle entrate e dagli intermediari della riscossione convenzionati con la stessa, nel caso in cui il saldo finale sia di importo superiore a mille euro.

    In particolare, per i soggetti titolari di partita IVA restano applicabili anche le disposizioni recanti l'obbligo di utilizzare:

    a)    modalità di pagamento esclusivamente telematiche per il versamento di imposte, contributi e premi di cui all'articolo 17, comma 2 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241 nonché delle entrate spettanti agli enti e alle casse previdenziali di cui all'articolo 28, comma 1, del medesimo decreto legislativo n. 241 del 1997;

    b)    esclusivamente i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle entrate, per effettuare la compensazione, tramite modello F24, del credito IVA annuale o relativo a periodi inferiori all'anno, per importi superiori a 5.000 euro annui.

    Tali soggetti sono tenuti ad utilizzare esclusivamente le modalità telematiche messe a disposizione dall'Agenzia per la presentazione del modello F24 in tutti i casi di delega con saldo finale pari a zero, ferma restando la possibilità di utilizzare anche i servizi telematici resi disponibili dagli intermediari della riscossione convenzionati per la presentazione del modello F24 con saldo maggiore di zero.

    CODICI TRIBUTO Le causali da indicare nel Mod. F24 "Sezione contributi previdenziali ed assistenziali (INPS)" sono:

    ü “P10” per pagamenti in unica soluzione dei professionisti già iscritti ad altra forma pensionistica obbligatoria;

    ü “PXX” per pagamenti in unica soluzione dei professionisti privi di altra copertura previdenziale, con contribuzione comprensiva di aliquota pensionistica e di aliquota assistenziale.

    È previsto il versamento di due acconti di pari importo, da effettuare alle medesime scadenze previste per gli acconti IRPEF relativi allo stesso anno d'imposta. L'ammontare complessivo degli acconti dovuti è determinato applicando le aliquote previste per l'anno 2021 sull'80% del reddito di lavoro autonomo relativo all'anno 2020, tenendo conto del massimale stabilito per il 2021.

  • Mar
    30
    Nov
    2021
    SOGGETTI INTERESSATI Sono tenuti ad effettuare il versamento dei contributi previdenziali in scadenza tutti i contribuenti, sia titolari che non titolari di partita IVA, soggetti ai contributi INPS artigiani e commercianti, con reddito eccedente il minimale.
    ADEMPIMENTO I lavoratori iscritti alla Gestione INPS artigiani e commercianti che hanno conseguito, nell'anno precedente, un reddito eccedente il minimale, devono effettuare il versamento del secondo acconto.

    Con riferimento ai contributi previdenziali dovuti per l'anno 2021, il contribuente è tenuto al versamento di due acconti di pari importo, da effettuare alle medesime scadenze previste per gli acconti IRPEF relativi allo stesso anno d'imposta. Per l'individuazione dell'importo complessivo degli acconti dovuti è necessario determinare il reddito eccedente il minimale, con riferimento al reddito d'impresa dell'anno 2020, utilizzando i minimali e massimali previsti per l'anno 2021. Sul reddito eccedente il minimale così determinato devono essere infine applicate le aliquote previste per l'anno 2021, tenendo conto di eventuali agevolazioni spettanti per lo stesso anno.

    Il versamento in scadenza in data odierna riguarda la seconda delle due rate di acconto (di pari importo) dei contributi previdenziali a percentuale relativi al 2021, calcolati sul reddito del 2020, per la parte che eccede il minimale, dedotto l'eventuale residuo credito derivante dall'anno precedente.

    I contribuenti devono pagare una quota fissa e una eventuale quota a percentuale per la parte eccedente il minimale: le percentuali differiscono per artigiani e commercianti.

    COME/DOVE SI VERSA I versamenti dei contributi possono essere effettuati, con il modello di pagamento unificato F24 cartaceo per i non titolari di partita IVA ed esclusivamente mediante modalità telematiche per i titolari di partita IVA.
    A decorrere dal 1° ottobre 2014, fermi restando i limiti già previsti da altre disposizioni vigenti in materia, i versamenti di cui all'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, sono eseguiti:

    a)    esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle entrate, nel caso in cui, per effetto delle compensazioni effettuate, il saldo finale sia di importo pari a zero;

    b)    esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle entrate e dagli intermediari della riscossione convenzionati con la stessa, nel caso in cui siano effettuate delle compensazioni e il saldo finale sia di importo positivo;

    c)    esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle entrate e dagli intermediari della riscossione convenzionati con la stessa, nel caso in cui il saldo finale sia di importo superiore a mille euro.

    La circolare n. 27/2014 ha precisato che in linea generale, i versamenti con modello F24 cartaceo potranno continuare a essere effettuati, presso gli sportelli degli intermediari della riscossione convenzionati con l'Agenzia (Banche, Poste Italiane e agenti della riscossione), dai soggetti non titolari di partita IVA, nel caso in cui debbano versare, senza utilizzo di crediti in compensazione, somme per un importo totale pari o inferiore a 1.000,00 euro.

    CODICI TRIBUTO I codici da utilizzare per il versamento sono:

    ü “CP” Contributi dovuti sul reddito eccedente il minimale (Gestione commercianti);

    ü “AP” Contributi dovuti sul reddito eccedente il minimale (Gestione artigiani).

    È consentita, inoltre, la possibilità di effettuare i versamenti telematici a coloro che possiedono un personal computer collegato ad Internet e che siano titolari di un conto corrente aperto presso una delle banche a tal fine convenzionate con l'Agenzia delle Entrate.