Oneri detraibili e deducibili

Come ogni anno i modelli preposti alla dichiarazione dei redditi delle persone fisiche (Redditi 2019 e modello 730/2019) si arricchiscono di nuovi oneri deducibili e/o detraibili. Fra quelli di maggior rilievo si evidenziano:

  • bonus verde” finalizzato all’incentivo della sistemazione delle aree verdi pertinenziali;
  • nuove tipologie di interventi finalizzati al risparmio energetico;
  • abbonamenti al servizio di trasporto pubblico;
  • erogazioni liberali a favore di enti del Terzo settore;
  • altri oneri.
Bonus verde

Per l’anno 2018 è prevista una detrazione dall’IRPEF per i costi sostenuti in relazione ad interventi straordinari di sistemazione delle aree verdi pertinenziali quali:

  • sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione di pozzi;
  • realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

Il beneficio riguarda gli interventi eseguiti su edifici esistenti, comprese le parti comuni esterne di edifici condominiali, restando esclusi quelli eseguiti su edifici in costruzione.
La detrazione è fissata nella misura massima del 36% dei costi sostenuti, ivi compresi i costi di progettazione e manutenzione connessi all’esecuzione degli interventi, con il limite massimo di € 5.000,00.
La detrazione si suddivide in 10 quote annuali costanti e spetta alle persone fisiche titolari di un diritto di proprietà o di godimento sui beni immobili oggetto di intervento, nonché agli inquilini e comodatari. Il pagamento dei lavori deve avvenire con mezzi di pagamento atti a garantire la tracciabilità del pagamento medesimo.
Il beneficio è confermato anche in relazione al periodo di imposta 2019.

Detrazioni per risparmio energetico

A decorrere dal 2018 tra gli interventi agevolabili si ricomprendono anche:

  • acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti (detrazione pari al 65%);
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale a condensazione e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti (detrazione 50%).

Viene, altresì, disposta la riduzione al 50% della detrazione per interventi riguardanti finestre comprensive di infissi, schermature solari e impianti di climatizzazione invernali alimentati da biomasse combustibili.

Abbonamenti trasporti pubblici

Sono detraibili nella misura del 19% i costi sostenuti per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale. La detrazione si calcola su un importo massimo di € 250,00 comprensivo dei costi sostenuti dal contribuente nel proprio interesse e nell’interesse di familiari a carico.
Il pagamento può avvenire con qualunque mezzo di pagamento.
Ai fini della detrazione è necessario conservare il titolo di viaggio e la documentazione attestante l’acquisto; qualora l’abbonamento non sia nominativo il contribuente deve rilasciare autocertificazione attestante che l’acquisto è avvenuto nel proprio interesse o di altro familiare a carico.

Erogazioni liberali

Modificate anche le regole di deduzione/detrazione per erogazioni liberali agli enti del Terso settore.
Si prevede:

  • detrazione pari al 26% nel limite di € 30.000, per erogazioni liberali a favore di ONLUS e iniziative umanitarie;
  • detrazione pari al 30% nel limite di € 30.000,00 per erogazioni liberali a favore di ONLUS e associazioni di promozione sociale;
  • detrazione pari al 35% nel limite di € 30.000,00 per erogazioni a favore di organizzazioni di volontariato;
  • deduzione, alternativa alla detrazione, nel limite del 10% del reddito complessivo, delle erogazioni a favore di ONLUS e organizzazioni di volontariato. La quota di erogazione che non trova capienza può essere dedotta fino a concorrenza del suo ammontare nei periodi di imposta successivi ma non oltre il quarto.

 

Altre detrazioni

Fra le novità anche:

  • innalzamento ad € 1.300,00 del limite per la detrazione del 19% riguardante i contributi associativi alle società di mutuo soccorso;
  • detrazione pari al 19% senza limiti di importo dei premi assicurativi relativi a rischi di eventi calamitosi riguardanti unità immobiliari di tipo abitativo;
  • detrazione pari al 19% senza limiti di importo relativamente alle spese sostenute per l’acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici e informatici necessari all’apprendimento a favore di studenti, minorenni e maggiorenni, con diagnosi di disturbo specifico dell’apprendimento (DSA). La detrazione spetta fino al termine della scuola secondaria di secondo grado.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *